Archive for December, 2013

MACCHIAVELLI RELOADED – CAPITOLO VENTIQUATTRESIMO

December 31, 2013

Ora parlerò del mezzo di cui ci serviremo per rafforzare la dinastia del Re Davide, affinché essa possa durare fino al giorno del giudizio finale. Il nostro modo di render sicura la dinastia consisterà, in massima, nell’applicazione dei medesimi principii che hanno posto il maneggio degli affari del mondo nelle mani dei nostri savi; cioè la direzione e l’educazione dell’intera razza umana. Diversi membri del seme di David prepareranno i Re ed i loro Successori, i quali saranno eletti non per diritto ereditario, ma per la loro capacità individuale. Questi successori saranno iniziati ai nostri misteri segreti politici ed ai nostri piani di governo avendo massima cura perché nessun altro possa averne conoscenza. Queste misure saranno necessarie perché tutti sappiano che sono degni di regnare solamente gli iniziati ai misteri dell’alta politica. Solo a tali uomini sarà insegnata l’applicazione pratica dei nostri piani, servendosi dell’esperienza di molti secoli. Saranno iniziati alle conclusioni dedotte dalle osservazioni sul nostro sistema politico ed economico, nonché a tutte le scienze sociali. Insomma, apprenderanno il vero spirito delle leggi che sono state stabilite dalla natura stessa per governare l’umanità.

I successori diretti del Sovrano saranno scartati, se durante la loro educazione daranno prova di essere frivoli o di cuore mite, oppure qualora mostrino qualche altra tendenza che potrebbe essere deleteria al loro potere, che potrebbe renderli incapaci di governare, o anche essere pericolosa al prestigio della corona.

Solamente agli uomini capaci di governare con fermezza, benché forse con crudeltà, saranno affidate le redini del governo dai nostri anziani. In caso di malattia, o di perdita di energia, il nostro Sovrano sarà costretto a cedere le redini del governo a quelli della sua famiglia che avranno dimostrato di essere più capaci di lui. I progetti immediati del Re, e tanto più quelli per il futuro, non saranno conosciuti neanche dai suoi più intimi Consiglieri. Solamente il nostro Sovrano ed i Tre che lo avranno iniziato, conosceranno il futuro. Nella persona del Sovrano, che regnerà con una volontà incrollabile, controllando sé stesso come l’umanità, il popolo vedrà – per così dire – il destino personificato e le sue vie umane. Nessuno conoscerà i fini dei Sovrano quando emetterà i suoi ordini, quindi nessuno oserà ostacolare il suo misterioso cammino.

S’intende che il Sovrano dovrà essere capace di eseguire i nostri piani. Quindi non salirà al trono fino a che la sua intelligenza non sia stata accertata dai nostri savi. Perché tutti i sudditi amino e venerino il loro Sovrano, egli dovrà spesso parlare in pubblico. Questo farà armonizzare le due potenze, vale a dire, quella della popolazione e quella del regnante, che abbiamo scisso nei paesi gentili, facendo sì che si temessero vicendevolmente questo noi facemmo perché queste due potenze, una volta scisse, cadessero sotto la nostra influenza. Il Re di Israele non deve essere sotto l’influenza delle sue passioni e specialmente di quelle dei sensi. Egli non deve permettere agli istinti animali di avere il sopravvento sullo spirito. La sensualità, più di qualunque altra passione, distrugge sicuramente tutte le forze mentali e di preveggenza; essa distrae il pensiero degli uomini verso il lato peggiore della natura umana. Il Sostegno dell’Universo nella persona del Regnante Mondiale, germogliato dal Seme Santo di Davide, deve rinunciare a tutte le passioni personali per il bene del suo popolo. Il nostro Sovrano deve essere irreprensibile.

EUROPE TODAY

December 31, 2013

E’ tempo di scegliere, Cristo o la bestia? E sia ben chiaro che chi non sceglie ha in realta’ scelto la bestia!    (link)

Greece’s international creditors are setting it ever more anti-Christian ultimatums: it has been decreed by EU order that priests must no longer visit schools and groups of school pupils have been banned from attending services; Sundays will now be desecrated and businesses opened; priests have lost 20% of their paid leave; the number of ordinations allowed has been cut; the mention of religion has been removed from passports; a mosque must be built in Athens; certain Church properties may be privatised or else auctioned off by order of EU bureaucrats and their atheist quislings in the Greek government; laws on ‘free unions’ and others forbidding ‘insulting language’, the latter including calls to patriotism and quotations from the Gospels, are under discussion.

DEMONOCRAZIA SANITARIA

December 30, 2013
http://www.europass.parma.it/page.asp?IDCategoria=553&IDSezione=0&ID=500170 
Buongiorno Adolfo! Ecco l’ennesimo boicottaggio? O è una bufala? Ci rassicuri almeno sul non aumento dei prezzi da parte delle farmacie accreditate…specie di questi tempi! Grazie!
salutoni
Loredana
*****

Cara Loredana,
Nessuna preoccupazione sul prezzo della Melatonina coniugata (o complessata che dir si voglia)! La decisione delle nostre ineffabili, premurose….ed affannate autorità sanitarie costituisce l’ennesimo esempio di colossale deficit culturale e di doloso agire.

Infatti:

1) Da oltre quarant’anni è provato scientificamente che dosaggi anche MILLE volte superiori (ripeto: mille volte superiori) non provocano il più piccolo, infinitesimale effetto anche lontanamente nocivo. Indagini eseguite dimostrano che tale assoluta atossicità ricomprende anche l’uso prolungato per decenni!

2) “….l’Efsa ha stabilito che l’effetto benefico della sostanza, in termini di riduzione del tempo richiesto per prendere sonno, si ottiene con 1 mg di prodotto“, recita l’articolo linkato, nel quale pure è sotteso uno spirito critico.
BUFALA COLOSSALE, dato che non è affatto vero. La posologia – sotto questo limitato aspetto dell’attività farmacologica della melatonina – varia da età ad età e da caso a caso. Comunque la posologia di 1 mg. è mediamente troppo modesta.
Ma quale competenza scientifica, conoscenza della Mlt, autonomia di giudizio, dimostrata assenza di conflitti d’interesse…ha la cosiddetta Efsa (Autorità alimentare europea)? E poi, che c….aspita c’entra l’alimentazione con una sostanza fisiologica oggetto di studio (e di applicazioni cliniche) da parte dei ricercatori di tutto il mondo? In campo non solo economico, finanziario, politico, ma anche (in fondo è la stessa cosa…) scientifico, quando si deve spararla grossa e si vuole privare di libertà e dignità un popolo, agendo in direzione esattamente contraria ai suoi legittimi interessi, si invoca l’Europa!!!! Povera Italia, e povera Europa, in mano a strozzini ed usurai della finanza ed ai loro agenti di commercio!

3) Veniamo ora al Mdb, alla melatonina coniugata ed alla melatonina “commerciale”. Anzitutto la purezza della Mlt usata dai farmacisti preparatori onesti deve essere del 100%, mentre quella usata per qualsivoglia altra formulazione, ben che vada ha un grado di purezza effettivo che non sempre supera il 90%. C’è in circolazione, ad esempio, melatonina cinese teoricamente di purezza assoluta. Peccato che – come riferitoci dalla farmacia Ferrari – la farmacia di riferimento) abbia un aspetto completamente diverso da quella da loro usata: sembra zucchero di canna, con granulosità grossolane. Nulla a che vedere con la sostanza-base offerta dai migliori produttori mondiali. La quale – si badi bene – ha un costo che va dalle quattro alle cinque volte quello della Mlt commerciale.

4) Come avvertì reiteratamente il Prof. Luigi Di Bella, la “sua” melatonina, coniugata con adenosina e glicina, è l’unica ad essere analoga a quella in circolazione nel nostro organismo, l’unica idrosolubile, l’unica biodisponibile. Nonostante il costo molto superiore della Mlt-base “Mdb”, nonostante il costo non trascurabile dell’adenosina (che, anch’essa deve essere di purezza assoluta) ed anche della glicina, la Melatonina Coniugata Mdb ha un costo inferiore a quello della maggior parte delle mlt commerciali…! Questo a proposito di correttezza!!

Fatte queste precisazioni, utili a chi legge per ricevere una CORRETTA INFORMAZIONE, cerchiamo di capire dove – come si suol dire – i baldi farmacologi istituzionali vogliano andare a parare. Un poco di pazienza e vedrete che, garatta garatta…., vengono fuori le vere ragioni. Che, anticipo, sono raccapriccianti. Cominciamo dalla meno sudicia:

– La Melatonina non coniugata ha effetti blandi o nulli in campo ematologico/oncologico, ma i ‘grandi’ scienziati ostili al Mdb ancora non l’hanno capito. Questo non toglie che riesca ad esercitare un’azione abbastanza efficace nel regolare il ritmo sonno-veglia, favorire il riposo notturno e nel fungere da atossico e non dipendentistico ansiolitico . Ce n’è abbastanza da considerarla un concorrente pericolosissimo per la vasta gamma di sonniferi, ansiolitici, psicofarmaci in circolazione!!! Questo significa interferire con un business macroscopico e di immani dimensioni! Le misure in discussione limitano la libera disponibilità di dosaggi meno insignificanti, obbligando il cittadino a ricorrere a ricetta medica. Che permette di controllare medico, farmacista e acquirente! Evviva la libertà!

– Parlare di melatonina significa, si voglia o non si voglia, parlare del Prof. Luigi Di Bella. Altro motivo per cercare di frenarne la diffusione.

– Ma il motivo più inaccettabile è che la Mlt, specie se assunta in posologie “serie” (quella di 1 mg. fa scappar da ridere), può funzionare, almeno in individui con un “sistema Apud” ottimale (come detto in alcune circostanze dal Prof. Di Bella), anche da aiuto preventivo contro l’insorgenza neoplastica! Ecco il sommerso fine della disposizione, che scoperchia l’immoralità di chi ha suggerito misure contro questo gravissimo rischio….: quello di incidere sul più lucroso business del mondo a memoria d’uomo, il business del cancro!

Ognuno è libero di ritenere faziose, terroristiche…pardòn, complottistiche….queste opinioni, ma personalmente me ne impipo assai. D’altronde, se sento troppe opinioni concordanti con le mie, sono portato a chiedermi in cosa stia sbagliando.

L’Atiten si fatica a trovarlo, il Synacthen pure, altre specialità appaiono e scompaiono dalle farmacie, Eprex e Myelostim bisogna farsi raccomandare dal Papa per farseli prescrivere in un piano terapeutico….
Il panorama è questo, cara Loredana. Stanno tentando di tutto per arrestare una verità che da una parte salverebbe decine di milioni di vite, dall’altra farebbe tramontare le sorti di comitati affaristici, dall’altra ancora rivelerebbe che il mondo è oggi vampirizzato dal più repellente e disumano comitato d’affari nella storia dell’umanità.
Ma non ci riusciranno. Se vogliono ritrovarsi la gente in piazza, hanno scelto la via più breve.

Un caro saluto

 

ADB

LA RUSSIA NEL MIRINO DEL DIAVOLO

December 30, 2013

L’assassino primordiale non ha perso tempo nello sguinzagliare i suoi cani contro l’unica nazione che ancora interferisce apertamente con i suoi piani di dominio e sterminio, osando addirittura ricominciare a testimoniare pubblicamente Cristo.

Lo fa come suo solito, strisciando nel buio e facendo a pezzi persone inermi ed innocenti, ben nascosto e protetto dalla sua fanfara mediatica.

Il governo russo non sprechi troppo tempo e risorse in Caucaso. Ne’ il denaro che alimenta i cagnolini del demonio, ne’ i fili che muovono queste marionette assassine si trovano li’.

MACCHIAVELLI RELOADED – CAPITOLO VENTITREESIMO

December 29, 2013

Perché il popolo si abitui all’ubbidienza, deve essere educato alla modestia e alla moderazione; quindi diminuiremo la produzione degli oggetti di lusso. Con questi mezzi introdurremo per forza la moralità, che ora viene corrotta dalla continua rivalità nel campo del lusso. Patrocineremo le industrie casalinghe, per danneggiare le fabbriche private. La necessità di tali riforme è anche nel fatto che i padroni di grandi fabbriche private spesse volte incitano, forse anche inconsciamente, i loro operai contro il governo.

La popolazione impiegata nelle industrie locali non conosce il significato delle parole: “senzalavoro” ; e questo fa sì che essa è attaccata al regime esistente e la invoglia ad appoggiare il governo. La disoccupazione è il più grande pericolo per il Governo; essa avrà servito al nostro scopo appena, per mezzo suo, saremo giunti al potere.
L’ubriachezza sarà pure proibita e considerata un delitto contro l’umanità e come tale punita, perché sotto l’influenza dell’alcool l’uomo somiglia alla bestia.
Le nazioni si sottomettono ciecamente soltanto ad una potenza forte che sia totalmente indipendente da esse e nelle cui mani esse vedano scintillare una spada che serva come arma di difesa contro tutte le insurrezioni sociali. Perché dovrebbero desiderare che il loro sovrano abbia l’anima di un angelo? Anzi, esse devono vedere in lui la personificazione della forza e della potenza. Deve sorgere un regnante che sostituisca i governi esistenti, viventi sopra una folla che abbiamo demoralizzato con le fiamme della anarchia. Questo regnante dovrà anzitutto spegnere queste fiamme, che senza tregua sprizzano da ogni lato. Per raggiungere questo scopo, egli dovrà distruggere tutte le società che possono dar origine a queste fiamme, anche a costo di versare il suo proprio sangue. Egli dovrà costituire un esercito bene organizzato, che lotterà energicamente contro l’infezione anarchica che può avvelenare il corpo del governo.

Il nostro Sovrano sarà prescelto da Dio e consacrato dall’alto allo scopo di distruggere tutte le idee influenzate dall’istinto e non dalla ragione, da principi brutali e non dall’umanità. Al momento attuale questi concetti prevalgono con grande successo, e le conseguenze sono i furti e la violenza compiuti sotto lo stendardo del diritto e della libertà. Queste idee hanno distrutto tutte le organizzazioni sociali, conducendo così al regno del Re di Israele. Ma la loro azione nefasta sarà finita appena il regno del nostro Sovrano comincerà. Allora le spazzeremo via tutte, perché sulla strada del nostro Sovrano non possa esservi del fango. Allora potremo dire alla nazione: “Pregate Iddio e prosternatevi a Colui che porta il segno della predestinazione del mondo, di Cui Iddio in persona ha guidato la stella affinché nessuno fuorché Lui potesse liberare l’umanità da ogni peccato”.

EUROPE TODAY

December 27, 2013

Wherever possible Brussels ‘recommends’ that its diplomatic missions take part in ‘gay parades’. How long before ‘recommends’ becomes ‘must, or you are fired?’ In the European ‘Parliament’, as it calls itself, a feminist Portuguese deputy, Edith Estrella, has put forward a resolution that pre-school children must have sex education. In Germany it already exists. One father there who rejected this for his daughter was sent to prison for one night. How long before that becomes one year? In France homosexual marriage and adoption was enforced by police violence. How long before it is enforced by the guillotine?

(link)

Father Andrew forgets to mention the supreme weapon of the antichrist, which both preceded and made possible all the horrors of the last century: the establishment, exactly a century ago, of the Federal Reserve in the United States.   (ndM)

The situation today……

E DOPO?

December 26, 2013

Volevamo venire al convegno di domenica scorsa, ma non ci è stato possibileCi siamo dovuti accontentare dell’articolo apparso. Ma scriviamo per un altro motivo. L’argomento è un po’ spinoso ma molti si fanno questa domanda compresi tanti pazienti (noi non siamo pazienti, facciamo solo terapia preventiva). Abbiamo scorso anche FB. dove ci sono alcune idee chiare ma anche interventi fuori luogo: qualche persona snocciola profezie pessimistiche senza riguardi per la serenità di chi è in cura e già preoccupato per il futuro.
Per cui ci rivolgiamo direttamente a lei dr. Adolfo, perché abbiamo letto e riletto la meravigliosa biografia che ha scritto, il miglior modo per capire a fondo chi è stato il prof. Di Bella e cosa rappresenta.
La domanda meglio farla senza giri di parole: che ne sarà dell’opera del Professore Di Bella? Chi la continuerà dopo che non ci sarete più voi figli (è d’obbligo un forte scongiuro)? Davvero qualche personaggio senza meriti se ne attribuirà la paternità e gli onori? (a noi questa sembra una cosa assurda). Cosa si può fare per evitare che questo succeda? Abbiamo bisogno tutti della sua parola Dr. Adolfo, perché più leggiamo e più siamo convinti che l’unico ad avere le idee chiare sia lei e non i soloni che intervengono di qua o di là.

Grazie in anticipo.

Ruggero e Lucia

(P.S. da cancellare se crede: non abbiamo scritto per mail perché una sua risposta interessa a tutti).

 

*****

Cari amici,

Chiariamo subito una cosa: nessuno di coloro che è stato davvero vicino (pochi, pochissimi!) al Prof. Luigi Di Bella è stato esente da errori di comprensione o di azione. Troppo grande l’uomo, troppo profondi mente e spirito di questo gigante, troppo complessa la situazione complessiva. Ricordo bene – l’unica scusante è che ero ancora giovane – quando una volta gli dissi che sarebbe bastato pubblicare una monografia sul Metodo, corredata dai casi guariti, per ricevere il Nobel per la medicina e vedere adottata la sua terapia.  Mi guardò con tenero compatimento, spiegandomi i motivi per i quali la mia affermazione fosse inficiata da imperdonabile ingenuità. Citò anche un parere autorevole datogli da uno scienziato francese (Prof. Israel, direttore dell’oncoematologia dell’università di Parigi) incontrato ad un congresso internazionale, il quale – riferendosi alla melatonina assunta a simbolo della terapia – gli disse che era “una faccenda più politica che scientifica”. Una fotografia perfetta della vera natura delle ostilità.

Quando, parecchi anni dopo, giunsero i clamori della cronaca, i problemi congeniti si aggravarono per la torma di parassiti che si assieparono intorno a lui – medici, farmacisti, pretesi ricercatori, aspiranti perfezionatori….imbecilli di ogni risma, insomma – pronti a riempire i propri bicchieri del latte di questa inesauribile “mucca”; o il loro vuoto interiore con l’usurpata asserzione di godere della sua stima.

Li ho sempre definiti “vestiti disabitati”, perché si è trattato e si tratta di figure fatte d’aria che gonfiano abiti altrui. Invece della doverosa umiltà, modestia, riservatezza, umanità, si sono prodigati a bofonchiare, spargere sospetti, malevolenze, divisioni, odio, cattiveria: esattamente il contrario del comportamento di Colui al quale dicevano di ispirarsi e che sotto sotto criticavano in comareschi conciliaboli.

Di errori ne abbiamo fatti tutti. Il principale è stato quello di fidarsi di persone che molto recitavano e nulla facevano, se non i comodi propri.

Siamo quindi rimasti io e mio fratello (anzi: mio fratello e, a larga distanza, io) a tirare la carretta. Con i nostri endemici problemi, le umiliazioni, le difficoltà di sempre, le incomprensioni, i tradimenti, gli umani scoraggiamenti.  La vita scorre come sabbia di una clessidra, e la mia clessidra, nella più ottimistica delle previsioni, si è vuotata per due terzi.
Molto aiuta l’affetto e la vicinanza dei pazienti e dei loro cari. Molto può aiutare la comprensione e l’amore della propria famiglia. Senza un minimo di serenità e armonia familiare non sarebbe più una defatigante scalata, ma un’autentica tortura. L’intelligenza, oltre che l’amore di chi mi vive accanto in umiltà e silenzio, ha dato e continua a darmi un contributo essenziale.

Premesso questo, cerco, come posso, di dare risposta ai vostri dubbi.

-Che sarà dell’opera del Prof. Luigi Di Bella? Potrei risponderle con una mia riflessione, alla quale sono particolarmente legato: “gli eventi che davvero cambiano la storia si verificano quando nessuno scommetterebbe un centesimo sulla sorte dei loro protagonisti”.
Il Prof. Luigi Di Bella fu considerato un inguaribile pessimista: così vengono giudicati dai miopi coloro che vedono lontano. Ma proprio perché alieno dalle illusioni e realista, la sua previsione (questa sì può considerarsi “profezia”) fu che la sua opera si sarebbe affermata a dispetto di tutto e di tutti.

Sapeva bene che la sua terapia era una “plus politique que scientifique question“, ma anche che una diga di terra battuta non può reggere in eterno alla forza del mare. E qui il mare è l’egualitarismo del cancro, che non risparmia nessuno, per quanto ricco e potente sia.

-Che qualcuno possa attribuirsene il merito è cosa tramontata da tempo. La famigerata sperimentazione ha avuto quantomeno il merito di riempire migliaia di pagine di giornali con i componenti della terapia. Poi sono giunte pubblicazioni su riviste internazionali, tra le quali una esplicitamente dedicata all’illustrazione del Metodo. Potranno cambiare qualche denominazione, ma sarebbero in ogni caso costretti a parlare di terapia “Di Bella-like”. E si farebbero ridere dietro.

-Chi la continuerà dopo di noi? Di sicuro – tanto per cominciare – nessuno di quei cerusici semianalfabeti che si autopropongono instancabilmente. Non sono nessuno e nessuno li considererà mai. Ma non dimentichiamo che i lavori pubblicati cominciano ad essere tanti e provocano sempre più imbarazzo in chi già molti lustri or sono ha tentato invano di soffocare tutto.  L’interesse è stato già suscitato e sarà sempre di più rinfocolato, statene sicuri. E’ una questione più politica che scientifica…..

E’ in corso un contrasto sempre più deciso tra chi comprende l’autolesionismo di certe posizioni negazioniste e chi, ottusamente, pretende di bloccare il sole che sta tramontando. Lentamente. Ma tramontando.
Una volta passati a peggior vita (per chi crede in una Giustizia dopo la morte) i protagonisti occulti, vassalli, valvassini e valvassori, qualcuno potrà cercare di “salvare la faccia” ammettendo che sì…la somatostatina effettivamente contrasta la crescita…i retinoidi…bla bla bla…la melatonina eccetera…..però occorre togliere qui ed aggiungere là: ma probabilmente questo non accadrà. Perché, quando la famosa diga di terra battuta comincia a far filtrare zampilli d’acqua, è solo questione di tempo: tutto verrà giù di colpo.

-Cosa si può fare? Quello che si sta già facendo. Pubblicare, e pubblicare e pubblicare. Puntando sempre più in alto, selezionando sempre meglio i casi. Ma qui occorre una mobilitazione di tutti i pazienti e di tutti i sostenitori. Non si può più attendere che altri facciano, rimanendo a braccia conserte! La pelle, scusate, di chi è? Cosa si crede, di poter continuare come molti hanno sinora fatto? Alias: sparito il mio tumore, chi se ne frega di quello degli altri! Il male può tornare, può colpire chi ci vive accanto, i nostri figli, i nostri nipoti.

Mobilitarsi non vuol dire andare a strillare nelle piazze. Sarebbe ingenuo ed inutile, anche perché le risposte sono già scontate. Le decisioni, è bene scolpirselo nella mente, NON LE PRENDE UN SINGOLO GOVERNO! Il nostro, poi, (e non solo il nostro) è il governo di una colonia multinazionale. Anzi, non esiste Stato al mondo che non sia una colonia. Di chi? Di quel superstato senza territorialità né patriottismo costituito da organizzazioni di potere più o meno occulte. Non mi riferisco a Big Pharma, che è UNA delle manifestazioni di queste organizzazioni, non la “patria” del potere mondiale. Ecco cosa significa dire che si tratta di faccenda più “politica” che scientifica. Ecco il motivo per il quale, se volete vedervi sbattere usci in faccia, basta che facciate il nome Di Bella. Mina le stesse basi del potere mondiale insediatosi e rafforzatosi nell’ultimo mezzo secolo in tutto il mondo. Lasciate che sbraitino di “complottismo”, “farneticazioni” e via dicendo. Ma questa strategia ha il tempo contato. Ha espropriato l’umanità di cultura, dignità, civiltà, sicurezza. Massacrato in nome della libertà e dei diritti individuali. Salvo ridurre intere nazioni alla miseria.

Ma, come detto più volte, insieme alla mucca dissanguata muoiono anche le zecche. Zecche intelligenti berrebbero tanto e non più, se volessero continuare a bere. Ma di zecche intelligenti non ne esistono. Qui l’intelligenza non esiste. C’è solo un’astuzia di mercanti, incapace di comprendere che non si possono superare determinati limiti. E invece è un continuo ansimare “di più, di più, ancora, ancora!”. Shylock non si accontenta più delle sue libbre di carne. Vuole l’uomo tutto quanto. E morirà di fame.

Questo apparente sproloquio è molto più pertinente di quanto possa pensarsi ad una lettura frettolosa. Il nocciolo della questione, infatti, è tutto qua.

La conclusione pragmatica è che pazienti e sostenitori debbono finalmente darsi da fare, collaborare, inondare le nostre scrivanie di cartelle cliniche, fare sentire la propria voce comunque e dovunque, far valere i propri diritti. Qui non si tratta di chiedere una “sperimentazione”! Solo un marziano può pensare che un’intera classe sanitario-istituzionale collabori ad essere smascherata; oppure che un percorso giudiziario, con una magistratura condizionata dall’interno e dall’esterno, possa risolvere il problema. Il “sistema” sta reagendo scompostamente, agendo dall’alto, facendo, fra l’altro, mancare i farmaci e le sostanze-base. Con la vigliaccheria e la disumanità sempre dimostrate. Occorre agire, e non aspettare il cameriere che, comodamente seduti a tavola, ci imbandisca il pranzo.

L’argomento da voi posto è di immensa complessità, ed è assai difficile dare una risposta chiara, sintetica, esauriente, anche perché certe pedine è meglio non farsele mangiare preannunciando le mosse. Ma, di sicuro, non sono né l’ottimismo fideistico, né il pessimismo di maniera a poter individuare le strategie migliori da adottare.

Un caro saluto

ADB

AMERICA TODAY

December 22, 2013

……the large decline in registered stocks caused the owners-per-registered ounce ratio to jump to its highest ever at 91.8 and approaching the unbelievable 100 owners-per-registered ounce level. Let us repeat that – it means that for every 91 ounces of contracted gold only ONE ounce is actually available for delivery. This is really uncharted territory and shows the vast amounts of claims that are now present on fewer and fewer ounces of registered gold – 100 claims per ounce is high by any historic standard.

AMERICA TODAY

December 22, 2013

I know that it is hard for people not in law enforcement to understand how someone could be capable of shooting themselves while handcuffed behind the back,” he said. “While incidents like this are not common, they unfortunately have happened in other jurisdictions in the past.

Police Chief Jose Lopez

Police chief Jose Lopez is a worthy son of his father, who’s been a murderer from the beginning; when he testifies the falsehood, he speaks out of his own, because his father is a liar and the father of lies.   (John 8, 44)

HAVE YOUR CAKE AND EAT IT TOO

December 19, 2013

Taper… do not taper….
taper a little….
a little more…. a little less….
a little more of a little less….
taper the tapering…..

whatever…..
it’s good for stocks, it’s bad for gold!

Plenty of smart, oh sooo smart, people out there ready to explain you the reason why.
And they even manage to don’t laugh doing it…..