MA TU GUARDA UN PO’ IL CASO


Caro Di Bella Insieme, ben ritrovato nella speranza che un po’ di riposo abbia consentito il recupero di nuove energie.

In questi giorni riflettevo sull’ultima iniziativa di Napolitano. Non conosco i particolari meriti per i quali abbia conferito la carica di “senatori a vita” a Rubbia, Abbado, Piano, Cattaneo. La notorietà dei primi tre, perlomeno, è riconosciuta, mentre la Cattaneo, chi è costei?

Premesso che personalmente non mi sento rappresentato da questo Capo dello Stato, che al di là della sua storia passata, grigia e opportunista, ha dimostrato durante il suo primo mandato, ed anche durante quello attuale, la sua supinità alle potenti lobbies finanziare europee che stanno distruggendo e saccheggiando interi Paesi, compreso il nostro (non sfuggano le nomine a premier prima di Monti e poi di Letta, entrambi cooptati in qualità di burattini ossequiosi e zelanti dal gruppo Bildelberg, un’accolita di potenti della Terra che ogni anno segretamente a porte chiuse ridisegnano i destini delle economie del mondo..), tutto ciò premesso, dicevo, puzza molto la sua pelosa tempestività alla nomina di senatrice a vita della ancor relativamente giovane Elena Cattaneo. Come noto c’è un gran dibattere nel nostro Paese sull’applicazione delle cellule staminali, in particolare su quelle mesenchimali del metodo Stamina, introdotte dal prof. Vannoni, che, al di là della sua non ancora dimostrata efficacia curativa risolutiva, apporta sensibili miglioramenti nei pazienti affetti da terribili patologie neuro-degenerative quasi sempre in stadi terminali e che solo ciechi senza scrupoli ed anima riescono a non vedere, ma che, senza volere fare accostamenti impropri sulla scientificità dei due metodi, ricorda per certi tratti la storia del MDB: la resistenza ed avversione ai tentativi d’inquinamento da parte dei potentati affaristici che prosperano sul business della salute umana (leggi “big pharma”).

E, oggi come allora, è stata disposta una sperimentazione che ha già tutti i requisiti della farsa e dell’imbroglio.

http://movimentoprostamina.com/
17082013-post-di-davide-vannoni-sulla-sperimentazione/

http://www.ladiscussione.org/Stamina-speranza
Orbene, in un momento di grande speranza per tanti pazienti, spesso innocenti creature, a chi viene assegnata la massima onorificenza quirinalizia? Ad Elena Cattaneo, professoressa ordinaria di Farmacologia, pluripremiata quale ricercatrice sulle cellule staminali. Del 2008 il “Premio Grande Ippocrate” che riceve da Novartis Farma, tanto per non fare il nome di un suo supporter. Per chiudere il cerchio: chi è il più acerrimo detrattore che giudica il metodo Stamina come un “intruglio pericoloso”? Proprio lei: Elena Cattaneo. E, guarda caso, Napolitano, questo presidente a gettone dei poteri forti, proprio ora l’ha elevata ai massimo onore del Parlamento quasi a voler prontamente rassicurare la solita comunità scientifica in avanzato stato di allarme. No, sono sempre più convinto che nulla avviene per caso perché, semplicemente, il caso non esiste.  Cordialità

*****

Caro Nivel,
Non meravigliarti se ti dico che dovremmo invece essere grati a questa classe politica. E ti motivo tale sorprendente opinione.

E’ molto difficile e tormentoso individuare le strategie sociali, economiche, diplomatiche utili al bene del Paese. Si richiedono doti non comuni, determinazione, onestà.

Chi ci ha governati negli ultimi decenni ha in realtà reso un grande servigio alla nazione: invece di scervellarci alla ricerca delle soluzioni migliori, abbiamo oggi una scorciatoria comoda e già pronta. Basta fare esattamente il contrario, in ogni campo, di quello che finora è stato fatto, per avere la garanzia che si prenderanno le decisioni migliori.

La natura apolitica del DiBellaInsieme, dovuta alla natura degli argomenti trattati e basata su un indifferenziato disgusto super partes, ci porta ad evitare di commentare le tue pur motivate riflessioni.

Quanto “all’affare Stamina”, abbiamo già fatto qualche cenno, dichiarando la nostra incompetenza a dare valutazioni. Ma non possiamo fare a meno di considerare con sospetto la levata di scudi (specie da parte di certi ambienti e di certi personaggi), e con interesse le testimonianze che, al di là dell’opinabile attitudine a risolvere patologie inguaribili, sembrano suffragare benefici in termini di aumento della sopravvivenza e della qualità di vita consentite da questa metodologia.

Rimane l’amarezza per lo spettacolo di mediocrità, immoralità e “vendutismo cronico” che sembrano caratterizzare indistintamente la nostra classe politica. L’unica speranza è che ci attendano, dopo qualche ulteriore slittamento verso il baratro, tempi migliori: sia perchè, non potendo la situazione peggiorare, può solo migliorare; sia perchè, essendosi superato ogni limite, si rischia una sollevazione popolare; sia, infine, perchè le zecche dovranno pur convenire che se esagerano nel cavar sangue stramazzeranno anche loro insieme al parassitato.

Un caro saluto

ADB
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: