MENTI RAFFINATISSIME


Dalla divisione vaccini del’azienda farmaceutica MERCK arriva la sconvolgente ammissione di aver inoculato il virus del cancro per mezzo dei vaccini.

La scioccante  intervista ovviamente subito censurata, condotta dallo studioso di storia medica Edward Shorter per la televisione pubblica di Boston WGBH e la Blackell Science,

è stata tagliata dal libro ” The Health Century” proprio a causa del suoi contenuti, l’ammissione che la Merck ha tradizionalmente iniettato il virus  micidiale (SV40 ed altri) capace di provocare il cancro, nella popolazione di tutto il mondo.

Questo spiegherebbe infatti l’aumento dell’insorgenza dei tumori negli ultimi cinquant’anni.

Questo  filmato,  contenuto nel documentario “In Lies we trust: the CIA, Hollywood  and Bioterrorism”, prodotto e creato liberamente dalle associazioni di tutela dei consumatori e dall’esperto di salute pubblica, Dott. Leonard Horowitz, caratterizza l’intervista al maggior esperto di vaccini al mondo, il Dott. Maurice Hilleman, che spiega perchè la Merck ha diffuso l’Aids, la leucemia ed altre terribili malattie

Nei vaccini venduti al terzo mondo si è scoperto che questi contenevano l’ormone B-hCG, un anti fertile se immesso in un vaccino. La Corte Suprema delle Filippine ha scoperto che oltre 3 milioni e mezzo di donne e ragazze hanno assunto questi vaccini contaminati, così come in Nigeria, Thailandia

POTREBBE ESSERE VERA QUESTA NOTIZIA?

***** 

Non esistono il virus del cancro, nè della leucemia nè dell’Aids. Di conseguenza si tratta di una delle frequenti notizie inattendibili che sono in circolazione.

Che le multinazionali del farmaco siano capaci di questo e altro, è cosa acclarata. Analogamente lo è che non la natura della loro attività, ma la dolosa assenza di doverosamente continui e severi controlli statali consente una sostanziale impunità. Finchè non saranno energicamente, brutalmente sottoposte a controlli dello stato, finchè non se la caveranno con multe (anche pesanti) – che in ultima analisi continueremo a pagare noi – ma vi saranno condanne ergastolane di dirigenti ed azionisti, continueranno a fare i propri comodi ed a corrompere il mondo intero.

A questo punto: chi e perchè ha diffuso questa bufala (perchè di bufala, sia chiaro, si tratta, perlomeno nella prima parte dello scoop)? Si potrebbe trattare di personaggi loschi al corrente di certe magagne commesse sui vaccini (senza voler fare terrorismo indifferenziato) e che usano argomentazioni false quale “avvertimento” utile a farsi generosamente tacitare. Ma ci sembra un’ipotesi debole, nonostante certi nomi suggeriscano il losco.

C’è un’altra ipotesi. Salta fuori qualche grossa porcheria, questa volta plausibile. Non manca all’attivismo propagandistico e omertante di questi colossi economico-finanziari la capacità di imbrogliare, ungere e omertare. Ma se potranno dire: “vi ricordate la bufala dei virus del cancro eccetera eccetera…?”, avranno al loro arco un forte argomento di difesa e di invalidazione di notizie vere inopinatamente diffusesi. Non ci sfugga che si sente già per le vie il tamburello di latta della “Sars”……

Questa ci sembra una supposizione più plausibile. A volte ci si autocalunnia (nascondendosi dietro calunniatori pagati) per dimostrare che si è vittime e non colpevoli e potersi difendere da accuse, che calunnie non sono, ma che si deve far passare per tali. Troppo ingarbugliata l’ipotesi? Può darsi, ma è già successo in altri campi (economia, politica, sanità…ecc.).

Oggi la notizia è ombra deformata. Ma spesso solo ombra, senza alcun solido che abbia trattenuto la luce e l’abbia originata.

Un caro saluto

 

STAFF D.B.I.
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: