LE PUTTANE DELL’ANIMA


Entrare in uno studio televisivo dei canali nazionali italiani e’ come entrare in un bordello, solo che il prezzo e’ enormemente piu’ alto e lo pagano tutti, tranne quelli che usufruiscono del “servizio”.

I risultati delle ultime elezioni amministrative confermano che 8 elettori (votanti) su 10 sono troppo stupidi per capire che vivono in un Truman show o si accontentano dei bocconi che i Grandi Papponi, gli organizzatori dello show, gli lanciano o promettono di lanciargli. Tra un boccone e l’altro, scodinzolano.

Advertisements

2 Responses to “LE PUTTANE DELL’ANIMA”

  1. enrico Says:

    Mi fa piacere che dici CONFERMANO, perché è una cosa risaputa che viviamo in un paese di babbei senza coscienza di patria né anche solo civile. Ma son sicuro che lo sapeva anche Grillo.
    Ma quelli che gli hanno dato il 25% a febbraio cosa sono?
    Te lo dico io cosa sono, sono babbei come gli altri ma sono un po’ più incazzati, più o meno come lo erano i leghisti alla nascita del movimento.
    Poi in 3 mesi han perso tempo dietro: scontrini di rimborso spese, proposte di referendum sull’euro via web (via web?? e mia nonna non vota?), primarie del presidente della repubblica in cui può esprimere preferenza solo il 5% dei votanti il movimento, no al governo, no alle tv, no a tua sorella…
    Alla fine il V-day scatta pure per loro.
    Ti dico che son già scoppiati.

  2. maedhros67 Says:

    Ho sempre definito il MoVimento “l’unica PICCOLISSIMA (per vari motivi) speranza” rimasta al Paese. Immagino che quel 25% di votanti siano quelli che concordano….

    https://houseofmaedhros.wordpress.com/2012/05/12/ho-deciso/

    Hanno sicuramente commesso errori, ma non farti infinocchiare: Bersani voleva i voti, non il governo. Bastava che votasse Rodota’, se voleva governare con loro. Governare con loro significa accettare i loro punti di programma, almeno i principali; quelli piuttosto si ammazzano!

    In televisione fanno benissimo a non andarci. Fanno una comunicazione impressionante, comunque, basta essere interessati.

    La deificazione della Rete e’ una stronzata. La Rete e’ uno strumento e come tale va trattata. Va superata quest’enfasi senza senso sulle sue virtu’ taumaturgiche e, soprattutto, queste votazioni a regole variabili, con strettissimo preavviso e senza comunicazioni personali, e completamente prive di ogni certezza sull’elettorato. La percentuale di votanti per la scelta del Presidente sui votanti il MoVimento e’ dello 0,5%, non del 5%. Ed io, iscritto, non ho potuto votare (come molti altri, immagino). Comunque, va riconosciuto che e’ una percentuale enormemente superiore a quella dei votanti degli altri, pari allo 0%.

    Puoi dirmi quello che vuoi, basta che le chiami “previsioni”, non “profezie”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: