IL NUOVO CHE E’ AVANZATO


La dichiarazione di guerra e’ stata formalmente presentata nelle mani degli Italiani.

napolitano

abcm

piazzista.png-large

E’ sbagliato parlare di colpo di Stato, sotto il profilo istituzionale vi e’ al massimo una deprecabile violazione di una consuetudine costituzionale. Mentre lo stupro sistematico della volonta’ e degli interessi dei cittadini e’ l’essenza stessa della democrazia rappresentativa. Lo e’ ovunque nel mondo, da noi semplicemente la cosa viene applicata con la ridicola sfacciataggine tipica dei parvenus. Essa si riduce ad un gioco delle parti che culmina in un mesetto di vane promesse e solenni prese per il culo appena prima delle elezioni, poi si mettono tutti a tavola e decidono qualunque cosa voglia colui che li possiede. I cittadini in questo sistema entrano in gioco solo quando bisogna pagare il conto.

L’unica vera democrazia, che rispetti il significato etimologico (ed oserei dire, ontologico) della parola, e’ quella diretta: il popolo che decide direttamente sulla questione, ogni singola questione che non riguardi l’ordinaria amministrazione. Ma non e’ il nostro caso, essa esiste solo nella Confederazione Elvetica (vi e’ una ragione per tutto!). 

Tornando a noi, i pornografi della democrazia sopra raffigurati hanno ottenuto piu’ di quindici milioni di voti, circa il 70% degli elettori li ha votati meno di due mesi fa, dopo 16 mesi di loro governo congiunto seguito a 20 anni di loro governo alternato.

Lo ripeto: il governo Monti erano loro, quelli nelle foto qui sopra, ed il 70% degli elettori li ha votati alle ultime elezioni! 

Circa un terzo di tale massa di votanti ha sicuramente espresso un voto consapevole. Sono coloro che beneficiano direttamente della rovina del Paese, si va dalle poche decine di migliaia che godono largamente del saccheggio delle pubbliche risorse per finire alla pletora di accattoni  che si accalcano nei pressi della tavolata a caccia delle briciole, di qualche boccone lanciatogli da lor signori, fornendo al tempo stesso protezione alle ganasce che lavorano a pieno regime.

Gli altri due terzi sono semplicemente stupidi! Gente che in ultima analisi crede che il diavolo possa convertirsi, o dei puri e semplici rimbambiti.

Tutti loro avranno esattamente cio’ che meritano.

Le entusiastiche dichiarazioni provenienti dai burocrati europei, dagli strozzini del Fondo Monetario e dagli Stati Uniti (uniti dalla legge marziale), confermano che i crediti saranno riscossi puntualmente e senza esitazioni, si trattasse pure di una bella libbra di carne, assicurano il Grande Parassita (sotto sono raffigurati alcuni dei suoi amministratori delegati) che gli schiavi continueranno a servire lui ed i suoi valvassori in cambio della mera sopravvivenza (e forse anche meno), sanciscono la continua complicita’ del nostro Paese nell’opprimere ed ammazzare gente in giro per il mondo, sia pur in maniera defilata.

GranParValv

A noi non resta che pregare (o rifiutare di pagare il conto)!

Advertisements

4 Responses to “IL NUOVO CHE E’ AVANZATO”

  1. enrico Says:

    che ti aspettavi?
    io penso che l’unica cosa interessante sia stato il golpe di renzi.
    condotto in pieno stile senato romano.
    giusto per far capire a tutti con chi avremo a che fare per i prossimi 20 anni.

    non trovi che le tiracche rosse invecchino terribilmente casini?

  2. maedhros67 Says:

    Nulla di diverso.

    https://houseofmaedhros.wordpress.com/2013/02/26/considerazioni-sul-voto/

    Casini era vecchio gia’ nell’utero della madre…..

  3. gibaryan Says:

    Faccio una profezia: secondo me Grillo è già finito (altro che il 25 aprile…).
    Ha vinto lo scudetto alle ultime elezioni come il Verona di Elkjær Larsen e non avrà mai più la possibilità non dico di superare, ma nemmeno di bissare il risultato.
    Partiamo da un presupposto: non c’è nessuno che ne capisca nulla della situazione attuale, né che abbia una ricetta seria da proporre.
    Ma se volevi avere una voce in capitolo dovevi partire da una sedia di governo, non dall’opposizione.
    L’opposizione degli ultimi anni è stata spazzata via alle urne: da Rifondazione Comunista a Di Pietro a Casini a Ingroia.
    Destra e sinistra non sono ingenui, son vecchie volpi: ci daranno pasticche amare da buttar giù condite con mozzarella e pomodoro.
    Tutti a dire “che bravi, vedi come si impegnano a far cose impopolari ora” e Grillo sarà al tappeto per fine anno.
    Il NO del M5S a tutto secondo me nasconde insieme la sorpresa per un risultato inaspettato e il vuoto pneumatico di idee concrete su cui si fonda.
    Senza contare che i suoi elettori sono, erano e saranno dei nomadi dell’urna: pronti a cambiare partito (e magari tornare all’ovile) come sono stati pronti a votare M5S 2 mesi fa.
    Peccato.

  4. maedhros67 Says:

    Non ti allargare adesso!
    Per fare profezie occorre la Grazia di Dio….
    🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: