SE QUESTO E’ UN UOMO


Sergio Luzzatto — nel suo ultimo libro — racconta del Primo Levi partigiano che nell’autunno del 1943, poco prima della sua cattura e deportazione, partecipa all’esecuzione della condanna a morte di Fulvio Oppezzo, 18 anni, e Luciano Zabaldano.

Due giovani che avevano violato le regole degli antifascisti e per questo erano stati “regolati” a Cerrina, nel Monferrato, con una mitragliata alle spalle. A far parte di quella squadra della morte, secondo quanto racconta Luzzatto, c’era anche lo stesso Primo Levi.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: