UNA DIFESA DELLO ZAR


Ortodossia   Sovranita’   Popolo

The Russia we lost *

Mentre ho delle riserve su alcuni punti** di questa ricostruzione storica, la storia dell’ultimo secolo mi ha reso certo di una cosa: il diavolo esiste ed il suo principale compito consiste nel convincere la gente del contrario.

*Mi ricorda qualcosa…. ah, giusto! Il Regno delle Due Sicilie, prima dell’invasione sabaudo-massonica guidata dal negriero dei due mondi.

**Prescindendo da ingenue aderenze alla tradizionale vulgata su Hitler ed il nazismo, composta in buona parte da leggende, manca l’essenziale filo conduttore nel dipanarsi della tragedia, il convitato di pietra, l’Innominabile, il Gran Parassita.

E’ inoltre assolutamente sbagliato presentare il fascismo come un movimento ateo e modernista (la componente modernista era poco piu’ di un vezzo intellettualistico). Il fascismo presentava forti caratteri cristiani, un cristianesimo di tipo cattolico romano certo, quindi formalistico ed ipocrita (in latenza), ma sicuramente privo di derive moderniste. Al contrario, il fascismo salvo’ probabilmente l’Italia (e poi la Spagna) dal seguire il tragico destino della Russia, bloccando una deriva comunista molto ben definita nei suoi connotati ideologici e finanziari (l’Innominabile di cui sopra). Esso fu una reazione proprio contro quelle forze disumanizzanti che hanno preso il sopravvento un po’ ovunque in Occidente.

D’altra parte, anche il nazismo, ideologia sostanzialmente atea, non si sogno’ mai di perseguitare i cristiani ne’ di imporre un ateismo di Stato, e neppure comincio’ a massacrare il suo stesso popolo, con scientifica ferocia. Hitler considerava la Chiesa (identificata con quella cattolica romana) come un baluardo irrinunciabile per l’ordine sociale. La stessa persecuzione operata contro i Giudei (innegabile, pur sfrondata della mitologia storiografica moderna che la circonda) deve esser vista in un’ottica che prenda in esame il ruolo di questi ultimi nella capitolazione tedesca del 1918 ed i disastrosi eventi che a questa fecero seguito, i quali ridussero a pezzi il Paese fino all’ascesa nazista, un’ottica che prenda in considerazione la dichiarazione di guerra del 1932 da parte del Congresso Mondiale Giudaico contro ogni cosa tedesca.

Purtroppo, la reazione nazista s’incanalo’ sulla strada di una mitologica superiorita’ razziale tedesca, un’idiozia intellettuale ancora prima che morale, e di una discriminazione e persecuzione contro OGNI ebreo, un’esecrabile attribuzione di colpa collettiva, mai abbastanza condannata. Trovarsi di fronte un mostro non puo’ mai essere una giustificazione per comportarsi mostruosamente.

E’ assolutamente necessario che la storia del nazismo e dei suoi esponenti principali sia tolta al monopolio dei cortigiani (che assomigliano spesso a dei giullari) odierni. La storia di questa parte importantissima degli avvenimenti europei e’ praticamente stata scritta da pellicole holliwoodiane (fatti salvi pochi seri studiosi, che tra mille difficolta’ tentano di scavare piu’ a fondo). Il monopolio su questa parte di storia europea e’ imposto manu militari, spero che chiunque di questo sia consapevole.

A mio modesto avviso, qualunque seria facolta’ di Economia dovrebbe tenere dei corsi sul sistema economico nazista, giusto per capire come diavolo fece Hitler a prendere un Paese ridotto in macerie, sia sociali che economiche, sostanzialmente tagliato fuori dal capitale finanziario internazionale, e trasformarlo IN SEI ANNI nella seconda potenza mondiale, con il piu’ alto tenore di vita mondiale (piu’ alto perche’ garantito a tutti).

La stessa aggressione del 1941 non fu certo operata contro la Russia, ma contro l’Unione Sovietica, e cioe’ contro un mostro assetato di sangue (cristiano) che aveva massacrato decine di milioni di Russi e distrutto 60,000 chiese (senza toccare una sola sinagoga, cosa quantomeno interessante). Un mostro che fu poi costretto ad appellarsi proprio a quell’anima russa, la Santa Russia, il cui annientamento costituiva il suo principale scopo, per arrestare l’invasione e schiantare i nazisti, per sopravvivere.

Anima russa che poi prese a poco a poco il sopravvento, a testimonianza che quella Cristiana Ortodossa e’ l’unica vera fede cristiana, l’unica Chiesa su cui le porte degli Inferi non possono prevalere. Il cattolicesimo romano, a seguito dello scisma di un millennio fa, si e’ trasformato in un regno di questo mondo, con a capo un uomo al posto di Cristo. A chi appartengono i regni di questo mondo avrebbero ben dovuto saperlo. La potenza di un regno mondano ha nella sua stessa essenza il seme che ne garantisce la distruzione. Puo’ essere infiltrato e devastato, fino ad essere trasformato in un simulacro di se’ stesso. Cosa puntualmente accaduta alla Chiesa Cattolica Romana, mentre quella protestante non e’ mai stata in realta’ una Chiesa.

Le ultime vicende, con la bestemmia di Papa Ratzinger (bestemmia secondo i dogmi dell’eresia cattolica romana) a suggello di una miriade di scandali e dello svuotamento pressoche’ completo della Dottrina e della Liturgia da ogni residuo di Cristo, nonche’ la prassi totalmente mondana delle proprie gerarchie ecclesiali, confermano l’assenza di qualsiasi testimonianza di Cristo nelle moderne cronache cattoliche romane. Potrebbe ben avverarsi la profezia di Malachia, almeno nella parte che prevede il prossimo come l’ultimo Papa.

La vera Chiesa, invece, dove la Dottrina e la Liturgia sono al riparo dalla furia normativa o dalla vanita’ o dai calcoli mondani dei Pastori, puo’ essere distrutta solo attraverso lo sterminio fisico di ogni suo componente. Cosa impossibile, come ha imparato chiunque ci abbia provato.

Il tentativo piu’ spietato nella sua determinazione e’ stato compiuto nel secolo appena trascorso in Russia. Non e’ servito a niente, la Chiesa sta tuttora li’, unico baluardo a difesa dell’Uomo contro gli uomini. La Russia sta tornando a testimoniare gli ideali dell’Impero Cristiano, da li’ vengono le uniche voci di denuncia e di concreta opposizione al deserto materialista e disperato in cui e’ stato trasformato l’Occidente. E contro di essa scagliera’ ancora le sue legioni il Nemico. Poiche’ nessuno e’ mai riuscito a prevalere sulla Santa Russia in campo aperto, tenteranno ancora una volta la manovra del 1917: cercheranno di prenderla dall’interno, con gli stessi mezzi di allora. Capitale usuraio internazionale, la menzogna sistematica della stampa di regime e utili idioti (i primi ad essere poi scannati).

Ma magari stavolta sara’ la Santa Russia ad infiltrare e prendere l’Occidente, tramite la Verita’. Noi preghiamo per questo, senza timore, perche’ per noi la morte e’ stata sconfitta.

Cosa puo’ farci il nemico? Ucciderci? Ma Cristo e’ risorto!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: