Archive for January, 2013

AVEVANO UNA BANCA

January 31, 2013

Breve cronistoria di un sinistro saccheggio, mentre la solita dozzina di controllori e vigilanti come al solito dormiva (al modico costo annuo di centinaia di milioni).

Io dormo meglio, e sono pronto a farlo per 2,000 euro al mese.

TRENTATRE’ ANNI

January 28, 2013

E’ il tempo che ci mise Gesu’ Cristo per fare tutto quello che doveva fare.

In Italia e’ il tempo che hanno impiegato per risarcire cittadini italiani i cui cari furono smembrati su un volo italiano nei cieli italiani da un missile non italiano.

In compenso, stronzate quante ne vuoi……..

Chissa’ quali sono i “profili penali” delle considerazioni di Berlusconi sull’operato di Mussolini…… l’espressione del proprio pensiero?

TESTIMONIANZE

January 28, 2013

La storia di Barbara Bartorelli ed il caso del dottor Rossaro  sintetizzano egregiamente l’atroce inefficacia dei veleni chemioterapici, l’immonda violazione dei diritti fondamentali della persona e l’ineguagliabile misura dello sconcio etico raggiunta nel sistema sanitario pubblico italiano (appendici giudiziarie comprese).

Una sentenza che basi le proprie motivazioni sull’ignobile farsa della “sperimentazione” di 15 anni fa mette al riparo il suo estensore da qualsiasi insulto: mancano i termini appropriati!

Dal canto suo, l’accusa formulata contro il dottor Rossaro non e’ neppure commentabile, trattandosi di manifestazione acuta di psicolabilita’. E noi ci occupiamo solo di cose serie.

Se vi regge lo stomaco, potete continuare con questa testimonianza sui vaccini. E magari iniziare a proteggere i vostri figli.

Il ministero della salute dovrebbe essere smantellato all’istante, con tutte le sue incrostazioni burocratico-commerciali.

Metodo Di Bella     Forum

Vademecum per i pazienti oncologici in cura (ed i loro medici di base)

Saverio Crea       Autismo & Vaccini

P.S. – Ovviamente, sul punto Whorepedia non ha rinunciato alla sua solita figura di merda!

THE PSYCHOLOGICAL CHAINS

January 28, 2013

Don’t let them separate you from the rest of Humanity!

A must read interview to Richard Forer.

“Believe me when I say to you.

I hope we love Russians’ children too.”

“What might save us, me and you,

is that the Russians love their  OUR children too.”      (link)

MEMORIE

January 27, 2013

Regno delle Due Sicilie, 1860 ……

NUIE  SIMMO FIGLIE D’’O SOLE E D’’A NEVE,
NUIE  SIMMO CIELO NUIE  SIMMO ‘STI  PPRETE.
‘N’ARRAGGIA ‘N’CUORPO  ‘A  ‘NU  TIEMPO  LUNTANO
C’‘A  CCHIÙ  ‘E  CIENT’ANNE CI’ABBRUCIA ‘INT’‘E  MMANE.

TIEMPO‘E ‘NU VIENTO  CHE  ‘NQUIETA  ‘STI  FRONNE,
TIEMPO‘E ‘NU MARE CHE  SMOVE   CHEST’ONNE,
TIEMPE PASSATE, TIEMPE ‘E ‘STI  IUORNE,
TIEMPO  C’ASCIUTTA E TIEMPO  CHE ‘NFONNE.

MANE CHE   SCRIVONO E SPORCANO ‘A STORIA,
‘NFAME E ASSASSINI CHE  SAGLIENO ‘N  GLORIA.
MANE C’ARROBBANO  FEMMENE E TERRE,
E CHE  PRETENNENO ‘E TASSE ‘E ‘NA GUERRA.

GUERRA C’ACCIRE  CRIATURE E ‘NNUCENTE
E C’HA REDUTTO ‘STA GENTE PEZZENTE,
GENTE D’AMMORE ISTRUITA E BRILLANTE
PRIMMA BRIGANTE E DOPPO EMIGRANTE.

OÈ ! ME SÌ FRATO TU A MME?!
E DIMME  PECCHÈ FIERRO E FUOCO PE MME.

OÈ ! … E SÌ FRATO TU A MME ?!
E NUN DIRME CHE D’È
‘STA BANDIERA, PECCHÈ
NUN TENGO NIENTE ‘A VEDÈ !

TU PIEMONTESE,‘NU  MIEZZ’ FRANCESE,
STIVE ‘NGUAIATO FRA  DIEBETE E SPESE.
SÌ ADDEVENTATO GRAND’ OMMO  E  SOVRANO
CU ‘E SORDE D’’E  BANCHE  NAPULITANE.

NUN CUNUSCIVE  NE’ ONORE E CRIANZA
PENZAVE SULO A TE REGNERE ‘A PANZA,
DICIVE CA IO NUN  TENEVO ‘NU DIO
MENTRE T’ARRUBBAVE TUTT’‘O SANGHE MIO.

SÌ STATO BRAVO A ‘NVENTARTE  ‘NA  GUERRA
CU ‘A  SCUSA CA  SIMMO  TUTTE  FRATELLI,
E  SENZA  MANCO  ‘NA  DICHIARAZIONE
CACCIASTE FORE CHI  ERA ‘O  PADRONE.

TE SÌ PIGLIATO CERTEZZE E SPERANZE
E‘NCE DATO SULO MISERIA E‘GNURANZA,
PO’‘NCE  LASSATO‘NA GRANDA ZAVORRA:
‘NDRANGHETA  MAFIA MUNNEZZA E CAMORRA.

OÈ!   ME SÌ FRATO TU A MME ?!
E DIMME PECCHÈ
FIERRO E FUOCO PE MME.

OÈ!   … E SÌ FRATO TU A MME !?
E NUN DIRME CHE D’È
‘STA BANDIERA, PECCHÈ
NUN TENGO NIENTE‘A VEDÈ !

CHI ‘NCE LEVAIE VITA, AMMORE E  MEMORIA,
SO’  EROI ABUSIVI ‘INT’’E LIBRE D’’A STORIA,
STORIA CAROGNA CHE SPORCA CHEST’ARIA,
STORIA BUCIARDA ‘E CHI  HA FATTO‘ST’ITALIA

MALAUNITÀ!   Eddy Napoli

Amburgo, Luglio 1943

hamburg_1

Dresda, Febbraio 1945

Dresda - febbraio 1945

Hiroshima, Agosto 1945

Hiroshima

Nagasaki, Agosto 1945

Nagasaki

LA VITA DEL PROFESSOR DI BELLA

January 25, 2013

Incontro a Volano con il figlio, Adolfo, che presenta la sua biografia.

YOU CAN’T POSSIBLY MAKE THIS UP!

January 24, 2013

Mercury will be banned globally from all mining operations, but it will continue to be used in vaccines.     (link)

In short, mercury is too dangerous and harmful to be used to mine gold, but they will keep on shooting it up in your (healthy) babies’ bodies.

Ladies and gentleman, we are now beyond depravation!

THOU SHALT TELL NO TRUTH

January 24, 2013

Honesty can’t go unpunished today in America.

THE PLAGUE

January 24, 2013

David Attenborough wakes up every morning and looking at himself in the mirror rightly concludes that the man is a plague. His only error, unfortunately decisive, is to confuse the man in the mirror with the Mankind.

May I suggest to him and his fellows at the Optimum Population Trust to stop chattering and finally give us the good example? Please free Mother Earth and Her children from your burden!

Non intendo certo abbassarmi fino a confutare nel merito la spazzatura intellettuale prodotta da questi mostruosi accidenti del genere umano, quel veleno che spacciano nei loro scritti e nei loro interventi non merita un singolo scambio elettrico tra i miei neuroni. Del resto, nel merito gia’ vi entra egregiamente John West nell’articolo linkato.

Voglio solo aggiungere una considerazione. Oggi, per la prima volta nella sua storia, l’Umanita’ ha raggiunto la capacita’ tecnologica per superare finalmente la qualificazione dell’ambiente economico come scarso di risorse.

L’economia e’ sempre stata l’arte della soddisfazione dei bisogni dell’Uomo (primari, veri o presunti che fossero) in un ambiente qualificato dalla scarsita’ delle risorse. L’ambiente si qualificava in tal modo per limiti di conoscenza tecnica, culturali, geografici e di comunicazione. Ebbene, le nostre attuali potenzialita’ tecnologiche permettono oggi di superare quei limiti, mettendoci teoricamente in grado di derubricare la nostra sopravvivenza materiale, in assenza di cataclismi cosmici, ad un problema meramente organizzativo.

Questo non significa che i pasti all’improvviso diventano gratis, ma che essi possono essere prodotti con tale facilita’ da averne a sufficienza per tutti, compresi quelli che non sono in grado (per i piu’ svariati motivi) di procurarseli. Almeno i pasti (intesi come il necessario)!

Oggi la scarsita’ di risorse e’ un fenomeno puramente artificiale, perpetuato esclusivamente in funzione di controllo e dominio da una Congregazione di Parassiti che con gli Esseri Umani condividono solo l’aspetto esteriore.

Le modalita’ con le quali quella scarsita’ viene perpetuata sono molteplici, ma trovano tutte le fondamenta nell’usurpazione del potere di emissione monetaria, nel controllo della linfa vitale del sistema economico, la moneta, il mezzo di scambio. Senza quel Potere, usurpato, al Parassita non rimarrebbe alcun potere.

Ed il 99% dei Figli di Dio potrebbe condurre la propria esistenza in maniera diversa dall’affannarsi tutto il giorno per avere il privilegio di affannarsi un giorno in piu’!

Ricordo a tutti ancora una volta che nel sistema monetario odierno lo Stato riconosce al Parassita un interesse per avere a disposizione della moneta che ha valore esclusivamente per la garanzia che lo Stato stesso gli da’. 

 E’ talmente assurdo che quando tra qualche secolo studieranno la storia dei nostri tempi non riusciranno a crederci!

In questo modo, risorse pressoche’ infinite (prima dovevano quantomeno accumulare oro) sono a disposizione del Parassita, che le usa con gusto per saccheggiare ed impadronirsi del sistema produttivo, concentrando sempre piu’ la ricchezza nelle sue mani, per controllare milioni di schiavi impiegati con salari da fame e corrompere ogni autorita’ pubblica, al fine di imporre i suoi disvalori alla societa’ (per meglio smembrarla ed averla in pugno) ed assicurarsi altre concessioni e privilegi, restando altresi’ al sicuro da reazioni dietro il monopolio coercitivo e della violenza detenuto dallo Stato.

E’ cosi’ che controllano il mondo, il resto e’ solo conseguenza. Possono comprarsi tutto, si sono comprati tutto! Mentre i capponi continuano a beccarsi e gli intellettuali discutono del sesso degli angeli (euro o lira, sterlina o dracma, come se cambiare denominazione alla corda che ti impicca significasse trasformarla in una comoda e calda sciarpa).

A noi resta solo il conto da pagare, quel debito che il Parassita crea a piacimento. Ce ne concede qualche briciola, come privilegio ed a costi ignobili, oppure come salario di mera sopravvivenza in cambio della ricchezza che creiamo come lavoratori ed imprenditori, ma lo paghiamo tutto.

L‘unica via di uscita e’ la restituzione della sovranita’ monetaria alle Nazioni.

Se non si esce da questo sistema diabolico, possono farsi solo battaglie di retroguardia. Non che tali battaglie non vadano fatte, ma e’ inutile aspettarsi cambiamenti di rilievo: proseguiranno le cronache dell’Anticristo!

CONTINUA LA STORIA D’AMORE

January 22, 2013

Tra Monti Mario ed i suoi fans su Facebook.

Monti Mario pensava che la Rete funzionasse come la Congregazione Italiana delle Mignotte Mediatiche, e pare talmente deluso che decide di sprofondare nel ridicolo, velatamente minacciando addirittura azioni penali.

I suoi fans non sembrano particolarmente impressionati.